Pubblicato in: Festival ed eventi

Il Live Earth 7/7/07

di maristella 29 maggio 2007
Il Live Earth 7/7/07
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Saranno i Linkin Park gli headliner del concerto Live Earth di Tokyo, in programma insieme agli altri eventi il 7 luglio prossimo. La notizia è rimbalzata oggi su tutti i network specializzati. L’organizzazione ha anche fatto sapere che a Johannesburg i protagonisti saranno UB40 e Joss Stone, a Rio de Janeiro Lenny Kravitz e Pharrell Williams. Ad Amburgo saranno di scena Shakira, Chris Cornell e Snoop Dogg. Ma, al mega concerto in contemporanea planetaria per salvare il pianeta dall’inquinamento e attirare l’attenzione globale sulle conseguenze dei mutamenti climatici, parteciperanno anche star internazionali del calibro di Madonna, Duran Duran, Beastie Boys, Foo Fighters, Red Hot Chili Peppers, Razorlight, Genesis, Keane, James Blunt, Snow Patrol, Black Eyed Peas, Smashing Pumpkins, Police, Bon Jovi, Alicia Keys per citarne solo alcuni tra i più importanti. La lista completa delle star, circa un centinaio, che hanno accettato di esibirsi, è consultabile sul sito della manifestazione. Il concerto prenderà il via a Sydney e proseguirà per le successive 24 ore attraverso sette continenti. Oltre a Giappone, Sudafrica, Brasile e Germania, infatti, il concerto toccherà anche Cina (Shanghai), Australia (Sydney), Stati Uniti (New York), Inghilterra (Londra) e Turchia (Istanbul). L’obiettivo della maratona musicale/ambientalista, patrocinata dall’ex vicepresidente democratico americano Al Gore, è quello di mobilitare due miliardi di persone per sensibilizzarli sul tema dell’ecologia. “Attirando un tale pubblico speriamo che Live Earth lanci una campagna globale e dia a una massa critica di persone nel mondo gli strumenti di cui hanno bisogno per risolvere la crisi climatica”, ha sottolineato Al Gore. Le performance saranno trasmesse da radio, televisioni e internet di ben 120 paesi in tutti il mondo.

Il Live Earth 7/7/07
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

I commenti sono chiusi.