Pubblicato in: Musica Online

Il blues dei precari spopola in rete

di maristella 19 giugno 2007
Il blues dei precari spopola in rete
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Sta riscuotendo un successo incredibile il 1000 euro blues di Max Cosmico, al secolo Massimiliano Colosimo. Dopo avere passato anni da precario (anche se in tasca ha una laurea da 110 in Economia) il 33enne consulente di marketing pentito ha deciso di tornare alla sua vecchia passione, la musica, e di cantare le frustrazioni dei trentenni di oggi. “C’ho una laurea e un Mba, ma solo un cheeseburger posso offrire alla mia lei” canta nella sua canzone, ormai un inno per tutti i giovani precari italiani. Il confronto con il mondo del lavoro è stato per lui molto difficile. Tanti sacrifici e sforzi per poi ritrovarsi “a svolgere mansioni in linea con la mia preparazione ma con uno stipendio di mille (dico 1000) euro al mese. E con un contratto «Co.Co.Pro.» rinnovato, tale e quale, di anno in anno, senza altre prospettive”. Attraverso il suo sito ha allora deciso di dare voce a quella che viene considerata la ‘generazione 1000 euro’. “Mi sento un po’ sfruttato, il mio progetto qual’è?» chiede con la chitarra in mano al suo interlocutore che gli risponde: «Tu vali 1000 euro, mi disBiagi per te». Ora il mondo della rete sembra essersi accorto di questo ragazzo talentuoso che per anni si è definito «l’ennesima vittima del precariato e dello sfruttamento prodotto dalla legge Biagi». Su internet la canzone spopola, dal sito Generazione1000euro.com a Youtube, dove sono già oltre 6.600 le persone che hanno visto il suo video autoprodotto. E l’mp3, inoltre, con il tam tam dei navigatori, sta diventando già un tormentone: oltre 4 mila gli streaming su MySpace. Ma ora sembra si stia compiendo il grande salto dalla rete alla radio. Negli ultimi mesi, alcune radio locali e poi il Trio Medusa su Radio Deejay stanno trasmettendo 1000 euro blues. E pochi giorni fa è passata pure su Radio Uno. Siamo tutti con te Max!

Il blues dei precari spopola in rete
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

2 risposte a “Il blues dei precari spopola in rete”

  1. Luca scrive:

    Complimenti! sono felice che alcuni artisti pongano l’accento su un tema così importante, grande Massimilano spero che il tuo brano vada al massimo, tu e il cantante Daniele Babbini siete gli artisti che parlate di precariato!

  2. Pino scrive:

    Il video di precario di Daniele Babbini è trasmesso da musicbox alla grande voce per i precari!